18 Apr, 2024

I consigli di Carmelo: come capire se l’avocado è maturo? 

Le ricette di Eurofrutta

Molto popolare per il suo colore, l’avocado è un frutto esotico originario del Messico e dell’America Centrale che è apprezzato molto per il suo gusto ricco, la consistenza cremosa e per le sue proprietà nutritive

L’avocado è una drupa, simile a una pesca o a un’oliva, ed è caratterizzato da una buccia spessa e rugosa al tatto che varia dal verde scuro al nero a seconda della varietà. La polpa, di colore giallo-verdastro, è morbida e burrosa, e si distingue per il suo sapore unico che ricorda la noce e il burro.

Visto il suo aspetto, non è sempre facilissimo comprendere quando sia maturo al punto giusto per essere gustato. Carmelo ci ha condiviso però i suoi segreti per scegliere l’avocado migliore in base al momento in cui vogliamo mangiarlo. Scoprili insieme a noi!  

Avocado maturo: come scegliere quello giusto

Esistono diverse varietà di avocado e nei punti vendita Eurofrutta puoi trovare la Hass e la Pinkerton.
Carmelo ci ha spiegato che la varietà Hass, quando è matura, presenta una buccia scura, dal colore quasi violaceo. Oltre al colore, può tornare utile provare a tastarlo: se è morbido al tatto allora è pronto per essere mangiato.
La varietà Pinkerton, quando è matura, si caratterizza invece per la comparsa di alcune macchioline nere sulla buccia. Fa’ attenzione: non è un avocado da buttare ma è semplicemente pronto per essere mangiato! Anche i Pinkerton quando sono maturi hanno la buccia più morbida al tatto. Se vuoi avere quindi una doppia conferma del corretto stato di maturazione, ricordati di osservare l’avocado ma anche di tastarlo.

Come si mangia l’avocado?

L’avocado è super versatile e può essere consumato in molti modi:

  • a pezzettini: il modo più veloce è tagliando la polpa a pezzettini e condirlo con olio, sale e succo di limone. Puoi mangiarlo da solo oppure puoi utilizzarlo per arricchire le tue insalate. 
  • salsa guacamole: se cerchi invece un aperitivo sfizioso, puoi preparare il guacamole schiacciando la polpa assieme al succo di un lime, un pizzico di sale, mezza cipolla tritata e, se sei amante del piccante, un po’ di peperoncino fresco o qualche goccia di tabasco. Il nostro consiglio? Inizia un viaggio di sapori esotici gustando la fresca guacamole con dei nachos. 
  • al forno impanato: ecco un’altra idea per uno snack appetitoso. Per prepararlo basta tagliare l’avocado a listarelle grosse, passarle in un uovo sbattuto e poi impanarle nel pangrattato, cospargere con un filo d’olio e infornare. 
  • alla griglia: per un contorno alternativo suggeriamo invece di tagliare a metà l’avocado, togliere il seme e posizionare le fette sulla griglia per qualche minuto. Per semplificare la cottura consigliamo di non togliere la buccia.

Da oggi la scelta dell’avocado perfetto non sarà più una sfida: ti aspettiamo nei nostri punti vendita per suggerirti nuove ricette da provare!

To top